Basilica Madonna delle Grazie

descrizione

Dal 1615 al 1624 fu edificato alla base della collina di Monserrato il Santuario della Madonna delle Grazie, in seguito al miracoloso ritrovamento, il 4 maggio 1615, di una tavoletta d’ardesia raffigurante la Madonna delle Grazie con il Bambino, oggi preziosamente conservata nell'altare centrale della chiesa. Il ritrovamento avvenne nella collina di Monserrato, in mezzo ad un fitto cespuglio di bosso, sempre verde eppure in preda a fiamme altissime. I lavori furono bruscamente interrotti nel 1624 da una terribile epidemia di peste. Il progetto originario prevedeva l’ingresso alla chiesa ad occidente; ogni mattina, però, la tavoletta miracolosa veniva trovata rivolta verso la città per cui fu deciso di rifare l’ingresso nella sede attuale, affinché la Madonna potesse guardare la città e proteggerla. La chiesa settecentesca presenta una facciata incompiuta, caratterizzata dall'imponenza delle colonne corinzie, su cui recentemente è stato innestato un timpano triangolare.
Alle spalle della Chiesa si trova il Palazzo dei Mercedari, edificato nel 1718 come convento dei Padri Mercedari e dopo il 1860 trasformato in lazzaretto. Dagli anni '70 del secolo scorso è divenuto sede della Biblioteca Comunale, del Museo Civico e del Museo Ibleo delle arti e tradizioni popolari. E' attualmente chiuso per restauro.

mappa

SpazioZero Gerenza

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.