Chiesa di San Giovanni Evangelista

descrizione

Sempre a Modica alta, sulla sommità della collina del Pizzo, la Chiesa di San Giovanni Evangelista, di fondazione medievale (XII sec.), svetta in posizione scenografica, al termine di una imponente scalinata lungo la quale si elevano ventisei plinti che sorreggevano altrettante statue: oggi ne restano soltanto tre.
L’attuale impianto basilicale, a tre navate suddivise da pilastri e terminanti con tre absidi, è il risultato di varie fasi costruttive durante i secoli XVIII e XIX, dopo gli ingenti danni causati dal terremoto.
La facciata attuale fu ulteriormente rifatta nel 1892 dall'architetto Salvatore Rizza e seppure impostata secondo il contemporaneo gusto accademico neoclassico, si connette dal punto di vista stilistico alla cultura tardobarocca. Si tratta di un prospetto a due ordini con il partito centrale leggermente concavo, con sei colonne nel primo ordine e quattro colonne nel secondo ordine, il tutto coronato da un doppio timpano spezzato, uno triangolare, l'altro semicircolare.
Di particolare pregio le opere in stucco presenti nella volta, nonché le cappelle laterali e il presbiterio. Nella navata sinistra spicca l’altare di San Giovanni Evangelista, un’opera in cui, felicemente, si coniugano pregevoli stucchi con la statua di S. Giovanni. Nell’ultimo altare della navata destra è collocato il gruppo scultoreo cinquecentesco dell’Addolorata.

mappa

SpazioZero Gerenza

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.